SVS_Logo_rgb_409

Atrio sotto la cupola, Palazzo federale
Atrio sotto la cupola, Palazzo federale

La Rete integrata Svizzera per la sicurezza è un elemento fondamentale del Rapporto del Consiglio federale sulla politica di sicurezza della Svizzera 2010. La Confederazione e i Cantoni hanno convenuto di approfondire congiuntamente determinate questioni di politica di sicurezza. Essi sono rappresentati in maniera paritetica in seno alla RSS.

Nel rapporto del Consiglio federale sulla politica di sicurezza della Svizzera 2010 è stata abozzata una Rete integrata Svizzera per la sicurezza, che da allora è stata realizzata, sottoposta a valutazione e adeguata secondo i risultati di quest’ultima.

La Rete integrata Svizzera per la sicurezza (RSS) comprende in linea di principio tutti gli strumenti in materia di politica di sicurezza della Confederazione, dei Cantoni e dei Comuni. I suoi organi (piattaforma operativa e politica) servono alla consultazione e al coordinamento in merito a decisioni, mezzi e misure della Confederazione e dei Cantoni riguardo a sfide comuni in materia di politica di sicurezza. Gli sforzi si concentrano quindi sulla sicurezza interna; in tale ambito vi è un maggiore fabbisogno di coordinamento rispetto alla sicurezza esterna (competenza della Confederazione). Gli organi della RSS servono sopratutto alla mediazione nel caso in cui il coordinamento della linea non funzioni in modo soddisfacente o non vi siano organi idonei per il coordinamento.

Il Segretariato della RSS viene finaziato in parti uguali della Confederazione e dai Cantoni. Mediante un accordo amministrativo la Confederazione e i Cantoni disciplinano i compiti e l’organizzazione degli organi RSS nonché il finanziamento del segretariato.